< Torna indietro

La zucca regina d'autunno

Sapori d'autunno buoni per il palato e per il corpo

Da Eat’s bistrò si possono trovare tutti i giorni piatti realizzati con cura dal nostro chef Tony e dal suo staff con i prodotti presenti nel nostro assortimento. Un’occasione unica per assaporare i gusti degli alimenti e scoprire nuovi modi per realizzare, anche a casa, delle ricette sorprendenti e gustose che valorizzano anche gli ingredienti stagionali.
La ricetta che vi proponiamo è realizzata infatti con la zucca: un prodotto non solo buono ma anche con molte proprietà nutrizionali. La zucca è una valida alleata nelle diete ipocaloriche e in quelle dei pazienti diabetici, grazie al bassissimo contenuto sia glucidico che lipidico, compensato da elevate percentuali di fibre, vitamine e sali minerali. Inoltre, grazie alla presenza di betacarotene e di Omega-3 aiuta a contrastare l’insorgenza di radicali liberi e a prevenire le patologie cardiovascolari.
La zucca contiene anche magnesio che aiuta a combattere l’insonnia, vitamine e antiossidanti utilizzati in molti trattamenti di bellezza per rinforzare capelli e unghie fragili.
Una specialità autunnale quindi, non solo buona ma anche che fa anche bene al corpo.

Come gustarla al meglio?
Il nostro chef Tony ve la propone in questa ricetta: risotto alla zucca e amaretti. Con 250 gr di riso carnaroli, 500 gr di zucca e 8-10 amaretti preparerete una cena per 4 davvero speciale.
Prima di tutto è necessario preparare una vellutata di zucca che deve essere densa al punto giusto. Iniziate pulendo la zucca e tagliandola a cubetti per preparare la vellutata. In una pentola abbastanza capiente fate rosolare un cipollotto tagliato finemente con un filo d’olio. Unite il riso e, mescolando, fatelo tostare per un paio di minuti. Sfumate con brodo caldo un po’ alla volta fino a cottura quasi ultimata.
Gli ultimi passaggi sono i più importanti, il riso infatti finirà di cuocere mentre, a fornelli spenti, procediamo alla mantecatura con la vellutata di zucca che deve rendere questo piatto cremoso. Infine aggiungiamo il burro precedentemente lavorato con gli amaretti, affinché ne trattenga tutta l’aroma. 
Sbriciolate gli amaretti e usateli come guarnizione al vostro piatto!

Non ci resta che augurarvi: buon appetito!





Vuoi ricevere la nostra newsletter?
Acconsento all’invio di comunicazioni informative tramite e-mail (newsletter) secondo quanto indicato nell'informativa.